Olimpiadi di Fisica: secondo livello

Area riservata alle gare nazionali ed internazionali e alle attività delle Olimpiadi di Fisica
Rispondi
lucioboss99
Messaggi: 5
Iscritto il: 3 gen 2017, 18:11

Olimpiadi di Fisica: secondo livello

Messaggio da lucioboss99 » 3 gen 2017, 18:27

Salve a tutti, sono un ragazzo di 4 che è riuscito a passare alla seconda fase di questa competizione.
Giá l anno scorso ho partecipato. Come preparazione ho studiato in modo molto generale alcuni argomenti di elettrostatica e nonostante le difficoltá alla prova ho fatto qualcosa. Tuttavia mi sono ritrovato solo pochissimi punti ai problemi nonostante uno l avessi svolto quasi per intero( probabilmente non ho fornalizzato bene) ottenendo in totale meno di venti di punti. Quest anno sono intenzionato a passare e voglio essere sicuro di fare abbastanza punti da essere ripescato anche se non dovessi arrivare primo. Vorrei quindi dei consigli.
Innanzitutto qual'è la teoria che serve? (Nel senso: servono anche la fisica moderna, campi magnetico, corrente alternata...?)
Ho giá preso l halliday(quello per licei) quali sono i capitoli che devo studiare assolutamente studiare considerando il tempo a disposizione?
Serve sapere qualcosa di analisi o se ne puó fare a meno?
Come si migliora nei quesiti?
Come si migliora nei preblemi?
Come si formalizzano le soluzioni?
Considerando che nelle prove fatte faccio tra i 25-35 punti con le conoscienze di meccanica scolastica, di termodinamica fai da te(nel senso che me la sono studiato da solo e non in modo completo perche a scuola non l abbiam fatta) e poche nozioni di elettrostatica esercitandomi un po a quale punteggio posso arrivare?
Scusate il disturbo e le innumorevoli domande(ho molti dubbi :oops: )

Pigkappa
Messaggi: 1641
Iscritto il: 11 gen 2009, 14:58
Località: Londra

Re: Olimpiadi di Fisica: secondo livello

Messaggio da Pigkappa » 3 gen 2017, 18:48

Complimenti per avere superato la prima fase!

Fai tante simulazioni di vecchie prove in modo sistematico, con il cronometro per simulare condizioni da gara. Poi leggi le soluzioni. Lascia perdere i problemi su argomenti che non conosci proprio per niente. Usa le soluzioni e l'Halliday per imparare quello che ti mancava per quanto riguarda i problemi su argomenti che un po' conosci ma non eri riuscito a risolvere.

In teoria serve pressoche' tutto l'Halliday ma non hai tempo di studiarlo tutto.

Semplici cose di fisica moderna spesso compaiono nella seconda fase, in genere nei quesiti. I campi magnetici sono importanti. La corrente alternata di solito non c'e'.

L'analisi aiuta molto a capire i concetti, ma i problemi della seconda fase si risolvono quasi sempre senza analisi.

Guarda come sono scritte le soluzioni ufficiali. Per prendere punteggio pieno, la tua soluzione deve essere scritta cosi', a parte il fatto che puoi essere un po' piu' sintetico. In certi casi devi scrivere anche alcune frasi, scrivere solo formule non basta a dimostrare che hai capito.

Difficile dire a che punteggio puoi arrivare ma la soglia per passare di solito e' tra 35 e 50 per cui non sei cosi' lontano.
"Per un laser, si passa da temperature positive a temperature negative non passando attraverso 0 K, ma passando attraverso l'infinito!" (cit.)
"Perché dovremmo pagare uno scienziato quando facciamo le migliori scarpe del mondo?" (cit.)

lucioboss99
Messaggi: 5
Iscritto il: 3 gen 2017, 18:11

Re: Olimpiadi di Fisica: secondo livello

Messaggio da lucioboss99 » 3 gen 2017, 19:10

Grazie mille per le risposta.
:D :) :) :)

diego
Messaggi: 61
Iscritto il: 12 dic 2016, 20:06

Re: Olimpiadi di Fisica: secondo livello

Messaggio da diego » 4 gen 2017, 13:03

Anche io mi ritrovo nella tua stessa identica situazione,
Facendo simulazioni degli hanni scorsi mi é capitato di risolvere alcuni problemi in maniera diversa da come esposto dalla soluzione, con risultato comunque corretto. In questo caso se la risposta è motivata viene comunque assegnato punteggio pieno (o quasi)?
Ad esempio mi é capitato di scrivere un sistema e poi risolverlo a calcolatrice (di terzo grado con numeri schifosi) al posto di come illustrato in soluzione, é ammesso?
Ultimo caso, invece (problema di meccanica del 2007), al posto di risolvere come in soluzione ho optato per un metodo molto più. "sperimentale" ponendo come esempio una massa piccola e verificando le conseguenze, tutto in modo numerico, anche qui risultato corretto.
Volevo quindi sapere se coloro che correggono devono strettamente avvalersi ad uno schema standard o possono valutare anche soluzioni diverse, comunque corrette.

Avatar utente
Simone256
Messaggi: 586
Iscritto il: 10 ago 2012, 22:15
Località: Crema - Pisa

Re: Olimpiadi di Fisica: secondo livello

Messaggio da Simone256 » 4 gen 2017, 16:18

Caro Diego, non voglio risultare cattivo, ma così non va.
Conta la soluzione, non il risultato. Trovare il risultato giusto usando metodi numerici o risolvendo le cose con la calcolatrice (a meno che tu sia bravo a non farti scoprire) in un quesito penso non valgano più di 1 punto su 3. Cerca di leggere le soluzioni e abituarti a metodi standard di soluzione, magari un giorno sará utile risolvere un problema come dici. Per le olimpiadi i correttori vogliono vedere un procedimento organico e lineare. Se vuoi un punteggio pieno ti tocca fare quello :(
There once was a classical theory,
Of which quantum disciples were leery.
They said, "Why spend so long
On a theory that's wrong?"
Well, it works for your everyday query!



diego
Messaggi: 61
Iscritto il: 12 dic 2016, 20:06

Re: Olimpiadi di Fisica: secondo livello

Messaggio da diego » 5 gen 2017, 11:08

No, assolutamente non risulti cattivo, anzi!!!
Fino ad ora mi ero abituato a non riguardare le soluzioni dei problemi in cui trovavo risultati corretti con metodi "alternativi", quindi cambierò il mio approccio con le risoluzioni!
A questo punto però mi sorge spontaneo chiedere come e quanto io possa usare la calcolatrice, perché può essere un grande aiuto, ma se come dici tu poi mi ritrovo tanti punti tolti allora devo modificare qualcosa nel mio utilizzo.
Ad esempio ieri mi é capitata un'equazione simile a sin(sin x)+1,6 sin x-0,8=0 e non essendo una cima in goniometria non ero in grado di risolvere a mano, così l'ho inserita in calcolatrice e in 10 secondi ha trovato il risultato.
Questo é già un utilizzo eccessivo?
Grazie
Ciao :D

Avatar utente
Simone256
Messaggi: 586
Iscritto il: 10 ago 2012, 22:15
Località: Crema - Pisa

Re: Olimpiadi di Fisica: secondo livello

Messaggio da Simone256 » 5 gen 2017, 13:06

Allora... Come premessa sottolineo ancora l'importanza di risolvere un problema, confrontare se il risultato è uguale e a quel punto se torna consiglio di leggere la soluzione del problema!!! In questo modo non solo capisci lo stile di soluzione che i correttori vogliono leggere, ma magari scopri una nuova tecnica, scopri finezze che non avevi colto, o magari scopri che il tuo metodo si poteva fare in maniera più compatta e semplice! ;)
Allora i calcoli numerici sono un po strani... Penso che i casi principali siano 2:
-Il problema ti richiede di esplicitare una grandezza in termini di altre, e poi di trovarne il valore numerico. In sto caso la calcolatrice la usi solo alla fine. Prima usi solo le lettere, alla fine quando hai il risultato, sostituisci i numeri e pigi sulla calcolatrice, questo è ok!
-Il problema va a finire su un equazione strana. Tipo . Non sai farla e nessuno la sa (credo... forse è un equazione risolvibile ma non me ne sono accorto! Probabile...). Nel 99% dei casi il problema ti dice di trovare l'equazione risolvente per la tua x (quella sopra, questo vale la maggior parte dei punti), e poi di risolverla numericamente con la calcolatrice (le calcolatrici scientifiche in genere sanno fare ste cose).
Risolvere sistemi o altre cose non credo sia permesso con la calcolatrice, anche perchè di solito richiedono una soluzione parametrica o letterale, cosa che la calcolatrice non sa fare di solito.
Se esci dalle due cose dette sopra deve suonarti un campanello d'allarme!
Ricorda che un problema spesso non ha nessuna delle due cose, e raramente ha la seconda.
Ciaooo ;)
There once was a classical theory,
Of which quantum disciples were leery.
They said, "Why spend so long
On a theory that's wrong?"
Well, it works for your everyday query!



diego
Messaggi: 61
Iscritto il: 12 dic 2016, 20:06

Re: Olimpiadi di Fisica: secondo livello

Messaggio da diego » 5 gen 2017, 14:21

Grazie mille Simone, sei stato veramente d'aiuto, da adesso tenterò di dare molta più importanza ad uno svolgimento chiaro ed esaustivo, cercando di attenermi allo stile olimpiadi. ;)
Grazie ancora
Ciaooo

Avatar utente
Simone256
Messaggi: 586
Iscritto il: 10 ago 2012, 22:15
Località: Crema - Pisa

Re: Olimpiadi di Fisica: secondo livello

Messaggio da Simone256 » 6 gen 2017, 2:03

Ma figurati! Quello che ti ho detto può sembrarti palloso, ma sappi che anche per l'universitá (se farai qualcosa di scientifico) sará molto importante la soluzione più del risultato! :P
There once was a classical theory,
Of which quantum disciples were leery.
They said, "Why spend so long
On a theory that's wrong?"
Well, it works for your everyday query!



Rispondi