Ventilata contrazione delle lunghezze in RR

Area riservata alla discussione di argomenti concettuali di fisica, non necessariamente legati ad uno specifico problema
Navi
Messaggi: 182
Iscritto il: 29 mar 2020, 13:22

Re: Ventilata contrazione delle lunghezze in RR

Messaggio da Navi » 7 feb 2021, 12:30

perdonatemi il chiarimento: c2 è C^2

Navi
Messaggi: 182
Iscritto il: 29 mar 2020, 13:22

Re: Ventilata contrazione delle lunghezze in RR

Messaggio da Navi » 7 feb 2021, 17:19

Bene, riprendiamo.
A questo punto, chiariamo che la velocità di fuga (o di caduta) è data da radice di GM/R.
Inoltre, chiariamo che la formula completa (sotto il profilo logico) della flessione del raggio sarebbe Δφ= 4GMR/RC^2r, dove R è il raggio del corpo massivo. E però, siccome le due R si “annullano”, abbiamo semplificato.

Δφ è l’angolo che vie e formarsi. Ma io preferisco chiamarla A
r è la distanza tra i due corpi, ma io preferisco chiamarla d Per evitare equivoci).

Cosicché A = 4GMR/RC^2d.
A ciò si aggiunge, lo ripeto, che la velocità di fuga è √di GM/R.

Cominciamo a ragionarci su, e poi ci risentiamo.
Ciao

Navi
Messaggi: 182
Iscritto il: 29 mar 2020, 13:22

Re: Ventilata contrazione delle lunghezze in RR

Messaggio da Navi » 11 feb 2021, 18:50

Possiamo procedere al secondo passaggio: far entrare la velocità di fuga nella formula.
E allora, considerato che la velocità di fuga è radice di GM/R, pensiamo al suo quadrato, sicché va via la radice.

Sicché A (vale per gli angoli non troppo grossi) è 4 (VF)^2/ C^2 d
insomma, l'angolo di deflessione è dato dal quadruplo della velocità di caduta (o fuga), fratto il quadrato di C per la distanza tra i due corpi.
Assimilato il concetto, procederemo oltre. Si tenga presente che questi sono sforzi profusi per rendere comprensibile la difficilissima materia. Ma, come vedremo, saremo gratificati dal fatto che alla formula ufficiale stiamo contigiui.
Poi valuteremo il nostro esempio.
Indi, se ci seguite e avrete piacere vedremo anche la deflessione valutata da Einst. nl 1919 (pari a 1,75 secondi d'arco).
Ma ciò tutto più in là , e se avrete passione.
Ciao

Navi
Messaggi: 182
Iscritto il: 29 mar 2020, 13:22

Re: Ventilata contrazione delle lunghezze in RR

Messaggio da Navi » 13 feb 2021, 17:12

Proseguiamo il cammino e misuriamo l’inclinazione del raggio nell’esempio adotto.
La premessa è che, se il numeratore corrisponde al denominatore, non si tratta di 1 grado di inclinazione, bensì di 360 gradi: cioè a dire che la velocità di fuga è quella della luce, sicché qualsiasi oggetto, fotoni compresi, è catturato dal corpo e non se ne esce più (buco nero).
Ciò premesso vediamo che il quadruplo del quadrato di 100.000 è 40miliardi: il quadrato di C è novanta miliari; per comodità diciamo che il corpo fa sentire il proprio effetto alla distanza di 3 Km chilometri, sicché il denominatore è 270 miliardi.
Ora 40 miliardi/270 miliardi = 0.148.
360 (campo poderosissimo)* 0.148 = 53,28.
Dunque, la luce è curvata di 53,28 gradi.



Proviamo con numeri più piccoli e immaginiamo che la velocità di fuga sia 1.000 Km/s. talché il quadruplo del suo quadrato sia 4 milioni. Ora, 4 milioni diviso 270 miliardi dà 0.0000148
Sicché 360 *0.0000148 dà 0.0053. Significa che la luce è curvata di 19 secondi d’arco. Infatti, il secondo d’arco è la 3600 parte del grado.

Ovviamente, si vi sono errori di calcolo, rivediamo.
Poi passeremo alle misure reali: quelle di Ein.

Affascinante, eh?

Navi
Messaggi: 182
Iscritto il: 29 mar 2020, 13:22

Re: Ventilata contrazione delle lunghezze in RR

Messaggio da Navi » 14 feb 2021, 12:55

Adesso indico solo i numeri; poi la spiegazioni.

4 (6,17,3 * 617,3)^2= 1.524.217.

1.524.217/90000000000= 0.0000169.

360: 0.0000169 = 21301765.

21301765/(45.00000000 Km: Corrispondono, più a meno alla distanza della stella)= 0.0004733

0.0004733 * 3600= 1.71 secondi d’arco.

Ein., con procedimento del tutto diverso, ne calcolò 0.84, ma poi furono corretti, sempre con altri procedimenti (senza velocità di caduta!) in 1,75. Io mi trovo a metà strada, ma si tenga presente che i miei calcoli sono approssimativi e non dispongo di strumenti ad hoc.
Ci risentiamo per dar contro dei numeri.
Ciao

Navi
Messaggi: 182
Iscritto il: 29 mar 2020, 13:22

Re: Ventilata contrazione delle lunghezze in RR

Messaggio da Navi » 14 feb 2021, 19:08

Devo chiarire un punto: i 4 miliardi e 500 milioni (da parte il punto messo male) sono, più che la distanza della stella (ben di più), il punto in cui il campo del Sole ha fatto sentire il suo effetto iniziando a curvare il raggio. Si tratta di 300 UA (misura sostanzialmente logica, dato che
, come sapete, il Sole, che può inferire fino a 200000 UA, ha un campo efficacissimo fino a 230 UA) Come vedete, qui si è un po' nel soggettivo.
Ciao.

Navi
Messaggi: 182
Iscritto il: 29 mar 2020, 13:22

Re: Ventilata contrazione delle lunghezze in RR

Messaggio da Navi » 14 feb 2021, 19:15

Devo chiarire un punto: i 45 miliardi e 500 milioni (da parte che manca uno zero) sono, più che la distanza delle stelle (ben di più), il punto in cui il campo del Sole ha fatto sentire il suo effetto iniziando a curvare i raggi. Si tratta di 3000 UA (misura sostanzialmente logica, dato che
, come sapete, il Sole, che può inferire fino a 200000 UA, ha un campo efficacissimo fino a 2800 UA). Come vedete, qui si è un po' nel soggettivo.
Ciao.

Navi
Messaggi: 182
Iscritto il: 29 mar 2020, 13:22

Re: Ventilata contrazione delle lunghezze in RR

Messaggio da Navi » 14 feb 2021, 19:16

Devo chiarire un punto: i 45 miliardi (da parte che manca uno zero) sono, più che la distanza delle stelle (ben di più), il punto in cui il campo del Sole ha fatto sentire il suo effetto iniziando a curvare i raggi. Si tratta di 3000 UA (misura sostanzialmente logica, dato che
, come sapete, il Sole, che può inferire fino a 200000 UA, ha un campo efficacissimo fino a 2800 UA). Come vedete, qui si è un po' nel soggettivo.
Ciao.

Navi
Messaggi: 182
Iscritto il: 29 mar 2020, 13:22

Re: Ventilata contrazione delle lunghezze in RR

Messaggio da Navi » 14 feb 2021, 23:06

Dovete perdonarmi le tre scritte, anziché una. Ciò dipende dal fatto che stavo pensando e scrivendo direttamente sul sito, sicché non mi sono accorto che ho fatto partire due scritti non ancora revisionati e precisati. Ovviamente, vale la terza e ultima precisazione.
Chiedo ancora perdono e saluto tutti, augurando buona notte.
Ivan Russo

Navi
Messaggi: 182
Iscritto il: 29 mar 2020, 13:22

Re: Ventilata contrazione delle lunghezze in RR

Messaggio da Navi » 14 feb 2021, 23:35

Scusate, ho fatto ancora confusione: la colpa, oltre che mia, è della giornata particolare (ho spalato neve).

I 45 miliardi di Km corrispondono a 300 UA (non 3000), sicché rimane valido il concetto secondo cui l’estensione effettiva ed efficace del campo del Sole è intorno ai 280 UA (l’UA è 150 milioni di Km).
Venia e scuse.
IR

Rispondi