Resistenza del terreno

Area riservata alla discussione dei problemi teorici di fisica
Pigkappa
Messaggi: 1682
Iscritto il: 11 gen 2009, 14:58
Località: Londra

Re: Resistenza del terreno

Messaggio da Pigkappa » 5 set 2019, 22:21

Ottimo :) qual è la frazione di energia massima che possiamo perdere in un urto? Riusciamo a esprimerla in un qualche modo interessante? La frazione di energia persa in un urto dipende dal sistema di riferimento? Se sì in quale sistema è massima?
"Per un laser, si passa da temperature positive a temperature negative non passando attraverso 0 K, ma passando attraverso l'infinito!" (cit.)
"Perché dovremmo pagare uno scienziato quando facciamo le migliori scarpe del mondo?" (cit.)

Luca Milanese
Messaggi: 12
Iscritto il: 13 giu 2019, 10:05

Re: Resistenza del terreno

Messaggio da Luca Milanese » 10 set 2019, 20:05

Allora... rispondo alla terza e alla quarta domanda: al solito, abbiamo , , , , , . L'energia cinetica iniziale è , quella finale è , dunque l'energia persa è , e la frazione di energia persa è . Passando ora in un altro sistema di riferimento, abbiamo , , , , da cui . Svolgendo i conti e applicando il principio di conservazione della quantità di moto, si ottiene , quindi . Noi vogliamo massimizzare in funzione di , cioè minimizzarne il denominatore. Sia questo denominatore. Osserviamo che, tanto in quanto in , fa , e che si azzera in , cioè nel sistema di riferimento del centro di massa. Valutando in questo valore si ottiene un numero finito, dunque la massima frazione di energia persa si ha nel sistema di riferimento del centro di massa.

Luca Milanese
Messaggi: 12
Iscritto il: 13 giu 2019, 10:05

Re: Resistenza del terreno

Messaggio da Luca Milanese » 12 set 2019, 18:17

Per le prime due domande, non sono sicuro di aver capito bene cosa chiedi, comunque: abbiamo visto che la massima quantità di energia dispersa si ha in un urto anelastico. Questa quantità è . Allora la frazione di energia persa è , che, ricordandosi che , si può anche scrivere come o . È giusto?

Rispondi