133: Pseudo quark

Area riservata alla discussione dei problemi teorici di fisica
Aleksej99
Messaggi: 84
Iscritto il: 2 apr 2017, 19:53
Località: Rimini-Pisa

133: Pseudo quark

Messaggio da Aleksej99 » 22 gen 2018, 21:24

In questo problema consideriamo una modelizzazione parziale dell'interazione nucleare forte.
Si considerino due "quark" di massa vincolati a muoversi su una retta e soggetti ad un potenziale attrattivo lineare per e nullo altrimenti, dove per si intende la loro distanza mutua
Si studi il loro moto nel caso in cui nell'istante iniziale si trovino a distanza mutua nulla e le loro velocità siano

carol
Messaggi: 121
Iscritto il: 2 set 2017, 17:37

Re: 133: Pseudo quark

Messaggio da carol » 23 gen 2018, 18:56

Interpreterei il potenziale attrattivo lineare come quello che genera una forza che cresce linearmente con la distanza fra i due quark come una forza elastica. Il loro cm parte con velocità che si conserva non essendoci forze esterne. Dette le ascisse dei due quark soggetti a forze opposte, positiva quella del quark che parte da fermo e negativa quella del quark che parte con velocità , posto e k la costante di proporzionalità alla loro distanza per r< mi risulterebbero
e dove da cui
per . Quando r supera quella soglia la distanza dovrebbe crescere con velocità costante perchè non c'è nessuna forza che la sollecita. :?: :?: :?: :?: Potrebbe essere l'interpretazione sbagliata ma ho letto da qualche parte che la forza che agisce fra due quark è come quella di una molla :roll: :roll: :roll:

Aleksej99
Messaggi: 84
Iscritto il: 2 apr 2017, 19:53
Località: Rimini-Pisa

Re: 133: Pseudo quark

Messaggio da Aleksej99 » 23 gen 2018, 21:39

Potresti postare le equazioni differenziali che hai risolto? Perché le tue soluzioni assomigliano molto alle mie ma non risolvono il sistema che ho impostato io...

Gamow00
Messaggi: 125
Iscritto il: 24 ago 2016, 14:52

Re: 133: Pseudo quark

Messaggio da Gamow00 » 24 gen 2018, 9:25

Secondo me potenziale lineare significa che l'energia potenziale è proporzionale alla distanza tra i corpi. Questo vuol dire che , quindi . L' accelerazione è , perciò è costante e uguale a . L'equazione del moto risulta essere quella classica del moto uniformemente accelerato.

Non so però se la mia interpretazione iniziale è corretta.

Aleksej99
Messaggi: 84
Iscritto il: 2 apr 2017, 19:53
Località: Rimini-Pisa

Re: 133: Pseudo quark

Messaggio da Aleksej99 » 24 gen 2018, 16:31

Il testo, che é un sns :roll:, non é chiarissimo a riguardo... Si fosse trattato di un campo elettrico allora potenziale sarebbe stato chiaro, forse sarebbe stato meglio in questo caso usare il termine energia potenziale... Comunque visto che non é chiaro a riguardo accetterei, per la staffetta, l'interpretazione di carol... Sarebbe interessante se qualche forumista che partecipó quell'anno rispondesse :D

Aleksej99
Messaggi: 84
Iscritto il: 2 apr 2017, 19:53
Località: Rimini-Pisa

Re: 133: Pseudo quark

Messaggio da Aleksej99 » 24 gen 2018, 16:37

Drago mi ha fatto notare un typo nel post del problema... Ho scritto per ed invece era per che le particelle sono interagenti... La questione del potenziale rimane dubbia perché il testo del problema afferma quello che ho copiato io (Sns fisica numero 5 2016)

carol
Messaggi: 121
Iscritto il: 2 set 2017, 17:37

Re: 133: Pseudo quark

Messaggio da carol » 24 gen 2018, 18:38

Sono andato a leggere il testo. La mia soluzione dovrebbe essere corretta variando le condizioni iniziali: all'istante iniziale dopo secondi inizia l'azione della forza forte fra i due. Stasera non ho tempo e mi ripropongo di postare domani la soluzione. Intanto do la soluzione come richiesto secondo il testo dato sbagliato. In accordo con il testo sbagliato usando i simboli del post precedente risultano se che da cui sottrendo abbiamo
cioè . E' il classico moto armonico che fornisce che è nulla all'inizio e con . Sostituendo nelle due equazioni del moto dei due quark discendono con due facili integrazioni in ciascuna, se non ho sbagliato i conti, i due risultati che ho riportato nel post di ieri. Prendendone la semisomma si vede che l'ascissa del cm procede alla velocità costante come deve essere. Continuo a ritenere che questa sia l'interpretazione più ragionevole ma posso sbagliare :?: :?: :?:
Ultima modifica di carol il 24 gen 2018, 19:12, modificato 1 volta in totale.

Aleksej99
Messaggi: 84
Iscritto il: 2 apr 2017, 19:53
Località: Rimini-Pisa

Re: 133: Pseudo quark

Messaggio da Aleksej99 » 24 gen 2018, 19:06

Non é una sua interpretazione, é proprio il testo del problema ad affermare che interagiscono a distanza maggiore di e sono stato io a fare e copiare il problema male .. Arrivano a quella distanza perché la prima si muove e la seconda inizialmente é ferma... Comunque visto che i tuoi risultati sono coerenti con il problema che avevo posto io all'inizio ti affido la staffetta...

carol
Messaggi: 121
Iscritto il: 2 set 2017, 17:37

Re: 133: Pseudo quark

Messaggio da carol » 24 gen 2018, 19:14

Ho corretto il mio post. Non so se mi è concesso di ripensare al nuovo testo perchè prima di postare il mio vorrei risolvere con il testo reale. Grazie. :D :D :D

Aleksej99
Messaggi: 84
Iscritto il: 2 apr 2017, 19:53
Località: Rimini-Pisa

Re: 133: Pseudo quark

Messaggio da Aleksej99 » 24 gen 2018, 19:38

Ok, posta tranquillamente anche la soluzione al problema reale ;)

Rispondi