termodinamica

Area riservata alla discussione dei problemi teorici di fisica
wotzu
Messaggi: 108
Iscritto il: 20 ago 2015, 13:46

termodinamica

Messaggio da wotzu » 4 set 2016, 12:14

Dati due corpi a temperatura iniziale diversa , e capacità termica , calcola il massimo lavoro che può produrre una macchina termica che utilizza questi due corpi come serbatoio freddo e serbatoio caldo.
Da una faccia di un corpo a forma di parallelepipedo viene estratto calore, discutere qualitativamente l'andamento della temperatura in funzione della posizione.
Se Dio esiste, è un grande matematico.(Paul Dirac)

AleDonda
Messaggi: 53
Iscritto il: 9 ago 2016, 12:21

Re: termodinamica

Messaggio da AleDonda » 4 set 2016, 15:37

Scusa la domanda banale,ma si deve supporre che i corpi entrino in equilibrio termico con l'ambiente?

wotzu
Messaggi: 108
Iscritto il: 20 ago 2015, 13:46

Re: termodinamica

Messaggio da wotzu » 4 set 2016, 21:47

No è inteso come quanto lavoro puoi produrre prima che i due corpi arrivino alla stessa temperatura finale, il calore è inteso come il calore che fluirebbe spontanemente dal corpo più caldo a quello più freddo
Se Dio esiste, è un grande matematico.(Paul Dirac)

Flaffo
Messaggi: 210
Iscritto il: 16 mar 2016, 17:01
Località: Roma

Re: termodinamica

Messaggio da Flaffo » 4 set 2016, 22:07

Per ricavare il massimo lavoro teorico, dici che la differenza tra l'entropia finale e iniziale del sistema è zero.
Da qui ottieni:

Dove è la temperatura di equilibrio.
Il lavoro è dato da:
"No, no, you're not thinking; you're just being logical. "

wotzu
Messaggi: 108
Iscritto il: 20 ago 2015, 13:46

Re: termodinamica

Messaggio da wotzu » 5 set 2016, 10:22

Non torna fai vedere i passaggi con cui l'hai ottenuto
Se Dio esiste, è un grande matematico.(Paul Dirac)

guido
Messaggi: 178
Iscritto il: 25 ago 2016, 16:59
Località: siena

Re: termodinamica

Messaggio da guido » 5 set 2016, 10:29

Avrei due domande: 1) se il calore fluisce spontaneamente il fenomeno è tipicamente irreversibile e quindi trovo strano che sia nulla (bisogna immaginare quella reversibile che porta dallo stesso stato iniziale allo stesso stato finale 2)trovo strano che nulla temperatura di equilibrio non entrino le capacità termiche :?:

Flaffo
Messaggi: 210
Iscritto il: 16 mar 2016, 17:01
Località: Roma

Re: termodinamica

Messaggio da Flaffo » 5 set 2016, 13:31

.
Ultima modifica di Flaffo il 5 set 2016, 19:23, modificato 1 volta in totale.
"No, no, you're not thinking; you're just being logical. "

AleDonda
Messaggi: 53
Iscritto il: 9 ago 2016, 12:21

Re: termodinamica

Messaggio da AleDonda » 5 set 2016, 14:15

Io ho pensato invece(come dice guido) che e se poi applichiamo la definizione di entropia e sostituiamo la soluzione per e , otteniamo una cosa del genere .Otteniamo dall'equazione e la sostituiamo nella disequazione. Ho ottenuto . Non è un bel risultato :lol: Come vi sembra il ragionamento?

guido
Messaggi: 178
Iscritto il: 25 ago 2016, 16:59
Località: siena

Re: termodinamica

Messaggio da guido » 5 set 2016, 17:48

Per Ffaffo. Mi pare semplicistico
Per AleDonda. Ripensandoci farei questo ragionamento. Credo che siamo d'accordo che il max lavoro ottenibile è se la macchina funziona reversibilmente. Nota che essa fa un CICLO reversibile perchè parte da ferma e all'equilibrio torna ferma. Quindi come avviene per il ciclo reversibile di Carnot la variazione totale di entropia (macchina e sorgenti) deve essere nulla. Ma la variazione d'entropia della macchina è palesemente nulla perchè funziona reversibilmente dallo stato iniziale coincidente con lo stato finale. Pertanto le variazioni d'entropia dei due corpi devono essere l'una inversa dell'altra, negativa per e positiva per . Imponendo questa uguaglianza si trova se non sbaglio i conti .
Il lavoro massimo verrebbe ovviamente che è facile.

AleDonda
Messaggi: 53
Iscritto il: 9 ago 2016, 12:21

Re: termodinamica

Messaggio da AleDonda » 5 set 2016, 21:45

Ma siamo sicuri che il passaggio spontaneo(e irreversibile) del calore tra le due sorgenti non comporti variazioni di entropia?

Rispondi